Sicuri di usare il Cervello?


Vi è mai capitato di sentire qualcuno dire a qualcun altro "Prima di agire usa il cervello!" oppure "Stai usando il cervello?" 

In realtà, attraverso una -nemmeno tanto approfondita- indagine e osservazione di sé e degli altri, può essere facile scoprire che si è utilizzati dal cervello per la maggior parte del tempo. Come degli internauti addormentati, lasciamo che sia il pc ad aprire e chiudere programmi, applic-azioni, accessi alla rete e a certi suoi siti. 

Per esempio, se ti capita di essere al mare e di vedere qualcuno affogare, se sei riuscito a salvarlo già sarà stata un'esperienza forte, se ti annega di fronte ti segnerà per tutta la vita. 
Se vedi affogare 700 poveracci (anche bambini) che sapevano di rischiare la vita in un viaggio disperato, (quindi forse arrivano da una condizione ancora peggiore?), avrai chissà quale reazione. 

Ma c'è gente al bar che dice cose strane, roba che se uscisse dalle bocche di politici, deputati, senatori, presidenti, gente che scrive le leggi, sarebbe molto preoccupante, perché saremmo di fronte a qualcuno che NON usa il cervello, ma che è usato dal cervello, e anche malino.  

"Sui barconi non solo famiglie innocenti" dice Matteo, intanto io pensavo sarcastico "Che sensibilità! Gli metterei nelle mani la città dalla fiducia e bontà che ispira". 
"Blocco navale internazionale subito, davanti alle coste libiche, e Guardia Costiera e Marina Militare a soccorrere e a difendere i nostri confini" dice Mario, un altra persona dal grande tatto e cuore. 
"L'unica soluzione che si deve mettere in campo subito è che l'aeronautica italiana e la marina militare si attrezzino subito ad affondare i barconi pronti a partire" dice la signora Daniela sorseggiando un cappuccio col mignolo e il medio alzato, con un tono di voce che nemmeno la matrigna di Biancaneve... 

Immaginatevi nelle relazioni personali cosa può combinare chi si fa usare dal cervello... 


Nessun commento:

Posta un commento