Un post per "Caso"




Ci sono tanti modi di scrivere, uno è scrivere "a caso". Perché il "Caso" può portarti in direzioni inaspettate, cioè quelle direzioni che non ti aspetti. Cosa stai aspettando? C'è chi aspetta un brutto evento e chi aspetta una possibilità. Le possibilità sono cose possibili che ne fanno accadere altre ancora. 
E ancora sto a scrivere senza ricordarmi da dove sono partito nel raccontare qualcosa "a caso". Il "Caso" vuole che qualcuno sia giunto fin qui a "lèggere". "Leggère" è una parola che cambiando un solo accento cambia di sognificato, come certi eventi nella vita, ma anche "vita" ha più di un sognificato, poiché c'è quella nel corpo vicino al busto e quella che entra in un corpo e lo rende un veicolo per sperimentare. Insomma volevo farti sperimentare come partendo da una frase "a caso" si possa far viaggiare la mente e farle scoprire che anche quando in apparenza non c'è logica, una logica fantasiosa aiuti ad arrivare a queste parole magiche: immaginare... amore... grazie... allegria... lasciarsi andare... creare... "casual-mente"... 

Nessun commento:

Posta un commento